I Laboratori Fantastici | workshop dai 7 anni

I Laboratori Fantastici | workshop dai 7 anni

L’intento è quello di scrivere ed illustrare (con tecnica mista) una storia collettiva, “mixando” parole e immagini in un flusso libero e fantastico.

I Laboratori Fantastici - è una fabbrica di storie per bambini e adulti piccoli piccoli, una sorta di gioco per stimolare il pensiero divergente e la Fantasia, con una particolare attenzione all'editoria e al design. Promuovendo la scuola del nonsense linguistico e delle arti miste l'intento è quello di scrivere ed illustrare una storia: unire parole e immagini per trasformare il foglio in uno spazio aperto di sperimentazione (con momenti di confronto collettivi e individuali), dove mixare elementi differenti che raccontino (o non raccontino) qualcosa.
Anche perché siamo tutti portatori sani/insani di Storie Fantastiche!

Il laboratorio alternerà momenti individuali a momenti collettivi. Ogni partecipante disporrà di una tavola (pagina di quella che diverrà la storia collettiva) e di un "kit" con parole, immagini e oggetti che potrà scegliere come abbinare. Aiutati da semplici giochi di scrittura creativa, verranno composti dei "pensierini" e trascritti sulla tavola, la quale verrà poi illustrata con tecniche miste di collage manuale (con immagini scelte ad hoc) e disegno (pittura, stencil, etc). Ogni tavola verrà poi unita alle altre, come tassello di una storia collettiva che si concluderà in un componimento completamente non-sense.

DURATA: circa un'ora e mezza

COSTO: 10 euro, materiali inclusi

ISCRIZIONI fino ad un numero massimo di 10 partecipanti scrivendo a info@bookowski.it o tel 010/4550673. Bambini dai 7 anni in su.

Un progetto di Storie da non raccontare
http://cargocollective.com/storiedanonraccontare

Lara Caputo, anno 1987.
E' libraia, grafica freelance, designer, ed autrice di un progetto editoriale indipendente chiamato Storie da non raccontare che si sta evolvendo in laboratori ludico-formativi per bambini e adulti.
Da sempre interessata alla ricerca legata alle arti visive, si laurea in design alla Facoltà di Architettura di Genova e si specializza
in Grafica al Politecnico di Milano dove vive e lavora come grafica per cinque anni. Nel frattempo partecipa a numerosi workshop e mostre-mercato di editoria indipendente. Svariati interessi, viaggi e studi di ricerca l'hanno portata a pensare che l'esperienza e l'intuizione debbano prevalere sul tecnicismo; l'osservazione con occhi curiosi del mondo circostante, che spesso ci richiede di tornare bambini, è una condizione essenziale per concepire progetti evolutivi.