"Il mondo e le sue miserie sono regioni di noi stessi.
Fare paese di questo mondo, ricchezza di queste miserie, perchè sono i nostri.
Fare incontro delle fughe e dei terrori, perchè sono i nostri.
Fare minareto dell'Asilo, cattedrale del Rifugio, tempio della Benevolenza, perchè sono le nostre dignità.
(...) Rifiutare di contemplare ciò che viene dall'alto del trono della sicurezza o dai recessi di un'isoletta del tesoro, è il nostro vanto.
(...) Sbloccare tutto dentro di noi per meglio aprire dentro di noi il santuario dell'umano, è la nostra libertà".

In questi giorni in cui l'umanità viene lasciata e abbandonata al largo in ogni senso, condividiamo queste righe dal bellissimo libro "Fratelli migranti" di Patrick Chamoiseau edito da add editore che stiamo leggendo, e che speriamo di avere prestissimo sui nostri scaffali.
Grazie! :-)

www.facebook.com/bookowskigenova/photos/a.133...