" 26 agosto, martedì sera. Dentro di me c'è una sorgente molto profonda. E in quella sorgente c'è Dio. A volte riesco a raggiungerla, più sovente essa è coperta da pietre e sabbia: allora Dio è sepolto. Allora bisogna dissotterarlo di nuovo. [...]"

Diario 1941-1943, Etty Hillesum.
Immagine, Katsushika Hokusai.

www.facebook.com/bookowskigenova/photos/a.133...